Sistema irriguo

Miglioramento del sistema irriguo

Il tema centrale è la tutela di una risorsa fondamentale: l’acqua.

Sempre più scarsa in certi periodi e in eccesso in altri, la risorsa idrica deve essere regolamentata e gestita con sempre crescente attenzione per garantire la funzionalità agricola e la salvaguardia ambientale del territorio.
Le attività programmate dai soggetti aderenti tengono conto di questa necessità e ricercano condizioni atte a garantire apporti idrici adeguati allo sviluppo agricolo, alla tutela delle acque e alla difesa del territorio.
Molte attività sono volte al miglioramento delle prestazioni del reticolo idrico agendo sull’infrastruttura irrigua, per esempio tramite il recupero funzionale di corpi idrici degradati/in abbandono o la riconnessione e messa in rete di rogge e corsi d’acqua esistenti, con un duplice obiettivo: una più equilibrata distribuzione delle acque e la prevenzione di possibili dispersioni idriche.
Gli interventi previsti sono riferibili a due principali temi progettuali: la riconnessione di naviglio Martesana e Seveso con Roggia Vettabbia, proposto dal Comune di Milano, con annessa riqualificazione di porzioni del reticolo minore a sud della città; il superamento della “barriera” idraulica costituita dal Canale Scolmatore (CSNO) nell’ovest milanese attraverso la riconnessione della rete irrigua posta sui due lati del Canale medesimo mediante il recupero e potenziamento di canali secondari e terziari.


Fondamentali sono poi le iniziative finalizzate al recupero di acque a fini irrigui, che vedono il sostegno degli enti pubblici agli interventi che ricercano modalità adeguate e sostenibili di raccolta di acque meteoriche, di falda e parassite da convogliare nella rete irrigua. Il focus è sull’attento uso delle risorse (evitare sprechi) con attenzione alla problematica della qualità delle acque. I progetti di recupero idrico considerati sono sinergici o comunque coerenti con gli obiettivi di miglioramento delle prestazioni del reticolo irriguo e con quelli di difesa idraulica del territorio.


La difesa dal rischio idraulico è il cappello di riferimento di alcune attività di Milano Metropoli Rurale che in un’ottica di riqualificazione del territorio contribuiscono a prevenire, o comunque a ridurre, gli impatti da fenomeni alluvionali. Alcune proposte sono puntuali e riguardano soluzioni con effetti sul breve periodo, altre si inquadrano invece in scenari di medio-lungo periodo e dialogano con progetti e studi di riqualificazione e/o ridefinizione dei sistemi vallivi a ovest e a sud della città (come la riconnessione dell’Olona Superiore con l’Olona Inferiore).
 

06/09/2018